Al via programma UE, da 1 miliardo di euro, per le tecnologie del futuro

Nel prossimo futuro, l’Unione Europea investirà in Computer molto più potenti di quelli attuali e sistemi di crittografia a prova hacker. Questo è quanto in programma europeo, che prevede 10 anni di lavoro, sulle tecnologie quantistiche finanziato dalla Commissione Europea con un miliardo e lanciato ufficialmente a Vienna.

L’idea è  stata lanciata da un fisico italiano e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) che coordina la partecipazione del nostro Paese al programma e che con il ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca contribuisce con 1,5 milioni di euro al consorzio ERANet QuantERA, che sosterrà alcuni dei progetti di ricerca.

L’iniziativa coinvolgerà 5.000 ricercatori, enti e industrie di tutta Europa, risultando essere il programma più ambizioso dell’Unione Europea.