Ubuntu 18.04 velocizzerá il boot grazie a LZ4 Initramfs

Ubuntu 18.04, che uscirà ufficialmente il 26 Aprile 2018, sarà una release con molte novità e migliorie.

Tra le numerose novità, troviamo anche un sistema per ridurre i tempi di boot grazie all’implementazione dell’algoritmo LZ4.

LZ4 è un algoritmo di compressione ottimizzato e veloce che può comprimere ad una velocità di 300 MB/s per core, scalabile con CPU multi-core. Può decomprimere in modo rapidissimo ad una velocità di circa 1GB/s per core, raggiungendo anche i limiti imposti dalla RAM su sistemi multi-core.

N.B I dati sopra riportati sono stati dati da Hardware di qualche anno fa.

Balint Reczey, di Canonical, ha recentemente proposto l’implementazione di LZ4 per la compressione dell’initramfs (initial ramdisk). Stando ai vari test svolti su vecchi laptop Reczey si sono denotati miglioramenti strepitosi, infatti, l’estrazione dell’initramfs passa da 1.2 secondi a 0.24 secondi e la creazione stessa dell’initramfs ha ricevuto uno speed-up pari a 2-3 secondi calando quindi da 24 a 21-22 secondi.

Su Ubuntu 18.04 Bionic Beaver, essendo una LTS Release, sarà possibile usare l’algoritmo LZ4 ma non sarà di default.

N.B Con Ubuntu 18.10 troveremo LZ4 di default.