Sempre più Millenials gobbi a causa dell’elevato utilizzo di tablet e smartphone

L’allarme è stato lanciato sul New York Post da alcuni esperti di chiropratica, disciplina olistica che pone le attenzioni sul trattamento delle cause dei problemi fisici piuttosto che sui sintomi.

I Millenials, i nati tra i primi anni Ottanta e l’inizio degli anni Duemila, stanno sviluppando un disturbo chiamato “Tech neck” (tradotto in Collo da Tecnologia), esso consiste nel tenere la testa piegata in avanti a lungo, perché gli individui sono concetrati su smartphone, tablet e altri dispositivi.

È una condizione dolorosa, sempre più comune, che porta il collo a perdere la sua curvatura naturale provocando uno squilibrio fisiologico nella parte superiore del corpo.

Il chiropratico Christian Kang ha così espresso la sua preoccupazione nell’articolo del New York Post:

“Adesso, i ventenni hanno la salute della spina dorsale di una persona di 30 o di 40 anni. È un’epidemia”

Pierfranco Gubitosa

Consulente SEO e webmaster freelance per passione.

Potrebbero interessarti anche...