Iniziata la progettazione di un’isola eolica che darà energia rinnovabile a cinque Paesi europei

Il progetto è di Tenne T, società olandese specializzata nell’energia, e prevede la costruzione di un’isola eolica nel Mare del nord.

Stando alle pianificazioni, l’impianto, sarà operativo per il 2027 ed inizierà fin da subito a fornire energia a vari Stati, tra cui: Olanda, Regno Unito, Belgio, Germania e Danimarca.

Il luogo scelto per erigere l’impianto è Dogger Bank, in mezzo al Mare del nord, a 125 km dalla costa est dello Yorkshire. Più precisamente si tratta di un isolotto sabbioso colpito da raffiche di vento costante, che fa di essa una base perfetta per costruirci un parco eolico.

Gli studi iniziali effettuati da Tenne T hanno rivelato che la costruzione del parco eolico costerebbe una cifra inferiore di qualche miliardo di euro rispetto a degli impianti di terra.

Il lavoro più importante riguarderà la posa dei cavi in cui passerà l’energia prodotta dall’impianto. Proprio per questo motivo verranno utilizzate delle tecnologie di ultima generazione per conferire la massima sicurezza al trasporto.

I primi step, dopo la pianificazione e progettazione, del lavoro partiranno nel 2018, ma ancora non sono stati forniti altri dettagli. Se tutti i tempi verranno rispettati, l’isola dovrebbe essere ultimata nel 2027 e subito dopo verranno installate le pale eoliche. Il progetto avrà una potenza di 30GW, più del doppio di quella attualmente prodotta negli impianti offshore di tutta l’Europa.

Il progetto di Dogger Bank, per poter essere ultimato, punterà esclusivamente sull’apporto di capitali da investitori stranieri. Infatti, fa sapere Tenne T, la società potrà affrontare solo i costi della costruzione del power hub, stimati in circa 1,5 miliardi di euro, ma non sarà in grado di sostenere le spese anche per il resto del progetto.

Pierfranco Gubitosa

Consulente SEO e webmaster freelance per passione.

Potrebbero interessarti anche...