UE dichiara le fake news una minaccia per le democrazie

Mariya Gabriel, commissaria Ue al digitale, in occasione della prima riunione del Gruppo di alto livello ha così esordito:

“Le false informazioni si diffondono ad un ritmo inquietante, e minacciano la reputazione dei media, il benessere delle nostre democrazie, e i nostri valori democratici. Per questo dobbiamo elaborare meccanismi per identificare le fake news e limitarne la circolazione. Se non prendiamo misure a livello europeo, il rischio è grande che la situazione si avveleni.”

Continua dicendo:

“Ci concentreremo su vari aspetti e quello politico sarà uno di questi. Prenderemo in considerazione i processi elettorali, ma senza che ci si concentri su un caso particolare. Al contrario, grazie a questo gruppo, possiamo portare la riflessione al livello europeo perché vediamo che a livello nazionale preoccupa gli spiriti”.

Al discorso è intervenuta Madeleine de Cock Buning, presidente del Gruppo di esperti, dicendo:

“La nostra preoccupazione riguarda l’argomento in generale, e quello” delle campagne elettorali in Europa “sarà di certo un aspetto di cui ci occuperemo. Ma non ci concentreremo su una situazione specifica, cercheremo di affrontare il fenomeno in modo multi-dimensionale, cercando di essere al tempo stesso concreti”.