WiFi Alliance annuncia l’arrivo del WPA3 per la fine del 2018

Dopo più di 20 anni WPA2 verrà sostituito da WPA3, ad annunciarlo è stata la WiFi Alliance, consorzio che si occupa degli standard delle reti senza fili formato da tantissime aziende hi-tech come Apple, Cisco, Intel, Microsoft e Qualcomm e tanti altri.

La necessità di aggiornare il WPA2 è nata dalla richiesta di un nuovo standard per far fronte alla sempre più crescente diffusione di dispositivi mobile che hanno bisogno dell’introduzione di migliorie indirizzate a risolvere alcune criticità, come la vulnerabilità agli attacchi KRACK, del protocollo attuale.

Il WPA3 si contraddistinguerà, dalla sua vecchia versione, per una maggiore protezione nei confronti delle così dette “password deboli“, supporterà la crittografia dei dati individualizzata e l’Opportunistic Wireless Encryption (OWE), verrà utilizzato il protocollo di cifratura a 192 bit in linea con le indicazioni del CNSS (Committee on National Security Systems).

Il protocollo, inoltre, offrirà una protezion migliore contro gli attacchi brute force e bloccherà gli utenti malintenzionati dopo un certo numero di tentativi. Sarà possibile utilizzare i dispositivi dotati di WiFi come una sorta di pannello per la configurazione di altri device WiFi all’interno di un un certo raggio d’azione.

Il rollout di WPA3 inizierà già nei primi mesi del 2018 ed i primi prodotti che utilizzeranno questo protocollo arriveranno per la fine del 2018.

Pierfranco Gubitosa

Consulente SEO e webmaster freelance per passione.

Potrebbero interessarti anche...