Aumentano le richieste a Facebook, da parte dei governi, per avere accesso a dati segreti degli utenti

Secondo il rapporto semestrale della società Transparency Report, nel primo semestre 2017 si è registrato un aumento del 21% delle richieste a Facebook, da parte dei Governi, rispetto al periodo precedente.

Più della metà di queste istanze contiene un ordine di non divulgazione e che quindi proibisce al social network di notificare al titolare dell’account che è sotto controllo.

Il 57% delle richieste arriva dal governo USA. Anche l’Italia si avvale di queste istanze che sono più di 2000, di cui la maggior parte per procedimenti legali in corso.