Cos’è un Trojan horse?

In informatica, il Trojan Horse (in italiano, Cavallo di Troia) è definito come un software o utility apparentemente utile, ma che al suo interno nasconde funzioni nascoste atte ad abusare dei privilegi dell’utente che lo esegue.

N.B Il linguaggi più utilizzati per creare i Trojan Horse sono quelli di alto livello come C, C++, Java, ecc; capita però che possa essere un semplice script scritto in JavaScript, VBScript, ecc.

L’obiettivo principale di un Trojan horse, una volta scaricato e avviato, è quello di fornire una facile backdoor al creatore dello stesso.

Esso permetterà di introdursi più e più volte nel dispositivo e di controllare da remoto ogni singolo aspetto del dispositivo della vittima (lettura, modifica, cancellazione di file, formattazione di hard disk, esecuzione di applicazioni, ecc.), osservare in silenzio tutte le azioni della vittima (digitazione di password, scrittura di documenti confidenziali, ecc.) o in casi estremi effettuare un attacco DoS.

La vittima, a meno dell’adozione di un buon antivirus, continuerà ad utilizzare normalmente il proprio dispositivo, restando completamente all’oscuro di ciò che sta accadendo.

N.B I Trojan Horse possono colpire QUALSIASI tipo di dispositivo e/o sistema opeativo.

 

 

Pierfranco Gubitosa

Consulente SEO e webmaster freelance per passione.

Potrebbero interessarti anche...