Cos’è il Cloud?

Il Cloud Computing (capacità di calcolo) o Cloud Storage (archiviazione dati) che, molto spesso sono abbreviati semplicemente in “Cloud“, indicano una serie di elementi/dispositivi/calcolatori interconnessi e che cooperano tra loro per fornire servizi sulla rete.

Questa cooperazione fa si che forniscano una capacità computazionale elevata e di conseguenza permette di superare i limiti della singola macchina (server) sia in termini di prestazioni che di spazio fisico.

 

L’utilizzo del Cloud risulta essere vantaggioso per molti motivi tra cui:

  • Spazio per i dati senza intaccare quello fisico (Hard Disk, Pen Drive USB, DVD ecc)
  • Possibilità di accedere a quei dati da qualsiasi luogo e a qualsiasi orario e riscaricarli, modificarli, cancellarli e/o aggiornarli
  • Nel 90% dei servizi che offrono il Cloud i dati inseriti al loro interno vengono crittografati e quindi difficili da visionare da persone che non siate voi
  • Possibilità di effettuare backup dei propri dati e ripristinarli in qualsiasi momento
  • Condividere con chi si vuole i propri dati anche se il soggetto si trova lontano da noi

Le società che offrono questi servizi di calcolo sono dette provider di servizi cloud e in genere non offrono i loro servizi gratuitamente, tranne in alcuni casi perchè fanno utilizzare solo una piccola parte dei servizi da loro offerti.

L’unica cosa necessaria per usufruire dei servizi del Cloud è una connessione Internet che ci garantirà la capacità di accedere ai dati, a qualsiasi ora del giorno anche da computer, tablet e smartphone diversi.

 

 

 

Pierfranco Gubitosa

Consulente SEO e webmaster freelance per passione.

Potrebbero interessarti anche...